Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/newcomweb/public_html/librandum/htdocs/config/ecran_securite.php on line 259
Tre volte all’alba - Alessandro Baricco - Librandum

Tre volte all’alba - Alessandro Baricco

Postato da TERESA COLISTRA in Recensioni - Ultime dagli scaffali

Tre volte all’alba
Alessandro Baricco
Feltrinelli - 2012
€ 10,00

È lo stesso Alessandro Baricco ad affermare “Non è un racconto e non è un romanzo”. Chiarito ciò che non è, proviamo a capire cos’è Tre volte all’alba. Nel suo precedente romanzo, Mr Gwyn, il protagonista ne aveva già parlato, ma per chi non lo avesse letto non c’è da preoccuparsi perché i due libri sono assolutamente indipendenti.

Sono tre storie irreali e fantasiose i cui protagonisti, un uomo e una donna, si incontrano e si raccontano per tre volte nella hall di un albergo “di un’eleganza un po’ appannata”, quasi bisbigliando, di notte fino all’alba.

Due sconosciuti segnati da un passato difficile, che affrontano la fase della “ricostruzione”. E ogni volta la loro età cambia. Prima adulti, poi rispettivamente ringiovaniti e invecchiati. I capitoli, denominati semplicemente Uno, Due e Tre, raccontano le vicende degli stessi personaggi le cui vite si incrociano in anni sempre diversi: l’uomo apparentemente freddo e distaccato, ma in realtà tormentato e pieno di paure, e la donna non più tanto giovane che non ha mai avuto dubbi sulla propria bellezza, raffinata e disinvolta nel suo abito da sera giallo; il vecchio portiere di notte, ex galeotto, che si è dovuto sempre “accontentare” e la graziosa ragazza, in dolce attesa, vittima di una storia violenta; la detective, innamorata di quell’unico uomo, che ricorda il passato con nostalgia, e il bambino tutto solo al mondo perseguitato dalla sua tragedia familiare.

E al termine di ogni episodio, a metà tra luce e buio, una confessione, una liberazione, dettate in parte da un terzo personaggio (il poliziotto, il fidanzato aggressivo, l’ “amico” della detective) che a pieno titolo si inserisce nelle storie e, quasi inconsciamente, con il suo fare e il suo essere sprona i protagonisti a seguire la strada del cambiamento. L’alba avvolge quest’uomo e questa donna, li riappropria della loro identità e li guida verso un sentiero che fino a poco tempo prima percorrevano alla cieca.

In Tre volte all’alba Alessandro Baricco assegna al lettore il compito non sempre facile di dedurre fatti che non vengono descritti, ma svelati gradualmente da dialoghi incalzanti o in alcuni casi lasciati alla pura immaginazione e interpretazione. L’autore interseca i piani temporali della vita dei suoi personaggi e lega le tre storie in maniera sottile e raffinata.

Dopo aver letto questo libro si prova il desiderio di sfogliarlo da capo, anche al contrario volendo. Il consiglio è di leggerlo tre volte (sono poco meno di cento pagine, si può fare!), proprio come suggerisce il titolo, magari è un messaggio velato che l’autore ha voluto trasmettere ai suoi lettori. Ad ogni alba si acquisisce sempre più il senso di quella luce, che porta con sé infinite sfumature.