Più libri più liberi - Tutte le forme della scrittura

Postato da Flora Albarano in Eventi culturali

Roma . Parte il countdown. Altri tre giorni e poi ritorna l’appuntamento di fine anno più atteso dalla piccola e media editoria indipendente ma non solo.

Da giovedì 6 fino a domenica 9 dicembre, si daranno appuntamento alla Fiera Più libri più liberi gli addetti ai lavori del mondo editoriale e librario ma soprattutto centinaia di visitatori, lettori, autori, aspiranti scrittori, traduttori, insegnanti, studenti, operatori, giornalisti e tante personalità del mondo nazionale e internazionale della cultura.

Promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori e giunta all’undicesima edizione, la Fiera da sempre garantisce attenzione e visibilità a quella fetta di editoria fuori dall’orbita dei grandi gruppi che fa della propria indipendenza culturale ed economica il proprio segno distintivo.

Negli anni in cui ci sono grandi e vorticose trasformazioni in corso, con forti contaminazioni tra i vari linguaggi e i media, non si può non riconoscere un grande ruolo agli editori indipendenti nello sperimentare e dar vita alle innumerevoli forme della scrittura. E la grande varietà di forme di scrittura è il tema cardine di questa edizione della Fiera che fa suo lo slogan: “Anche questo è un libro!”.

Più libri più liberi
da sempre non vuol limitarsi a essere una fiera-mercato in cui si possono soltanto acquistare libri e riviste presso i circa 400 stand presenti ma si presenta come una manifestazione che tende a coinvolgere la cittadinanza e tutti gli appassionati del settore attraverso un ricchissimo e variegato programma di eventi - quest’anno ben 280 appuntamenti - e tramite una serie di importanti novità.

Infatti da questa edizione la Fiera, che ha sempre la sua base al Palazzo dei Congressi dell’ Eur, inaugura una programmazione off - Più libri più luoghi - che coinvolge cinquanta luoghi cittadini con 140 iniziative ed eventi culturali, e un progetto per le scuole - Più libri più grandi - in collaborazione con le Biblioteche di Roma, dedicato agli studenti di elementari, medie e superiori e uno per le università romane con una serie di seminari, Più libri più idee. Inoltre quest’anno ci sarà la partnership inedita con lo Scaffale d’arte del Palazzo delle Esposizioni, prima biblioteca in Italia specializzata in editoria internazionale d’arte per ragazzi.

Tantissimi gli ospiti dello scenario letterario nazionale e internazionale ma anche del mondo del cinema, dello spettacolo e della cultura che animeranno incontri, eventi e appuntamenti. Ecco alcuni nomi: Eraldo Affinati, Giorgio Agamben, Alfonso Berardinelli, Diego Bianchi "Zoro", Sarah Braunstein, Vasco Brondi, Andrea Camilleri, Rossana Campo, Luciano Canfora, Massimo Carlotto, Patrizia Cavalli, Laurence Cossè, Stefano Dal Lago, Duccio Demetrio, Fulvio Ervas, Ernesto Ferrero, Giulio Ferroni, Marcello Fois, Cristos Ichonomu, Franco La Cecla, Nicola Lagioia, Amara Lakhous, Marco Lodoli, Jean Pierre Luminet, Marco Malvaldi, Dacia Maraini, Lorenzo Mattotti, Francois Xavier Molia, Giulio Mozzi, Michela Murgia, Gina Oschner, Sandra Petrignani, Sandro Portelli, Zachar Prilepin, Elisabetta Rasy, Lidia Ravera, Yvan Sagnet, Fabio Stassi, Paul Torday, Giorgio Marco Vichi, Wu Ming 1, Zerocalcare Pierdomenico Baccalario, Marco Baliani, Marco Bellocchio, Pietrangelo Buttafuoco, Massimo Cacciari, Steve Della Casa, Tommaso Cerno, Giulietto Chiesa, Concita De Gregorio, Piero Dorfles, Beppino Englaro, Claudio Fava, Goffredo Fofi, Fabrizio Gatti, Fabrizio Gifuni, Pietro Grasso, Tano Grasso, Margherita Hack, Ferdinando Imposimato, Maurizio Landini, Bruno Manfellotto, Valerio Mastandrea, Corradino Mineo, Vincenzo Mollica, Giuliano Montaldo, Nanni Moretti, Franco Mussida, Silvio Orlando, Valentino Parlato, Sergio Rizzo, Amanda Sandrelli, Roberto Silvestri, Greg Sung, Luca Telese, Gianmaria Testa, Riccardo Tozzi, Gianfrancesco Turano, Walter Veltroni, Daniele Vicari, Günther Wallraff.

I vari appuntamenti daranno risalto alle contaminazioni del fumetto con la narrativa e la musica, del calcio con il reportage, della fiction con l’attualità, all’approfondimento sul futuro del mondo digitale, agli audiolibri, senza trascurare i grandi classici della narrativa e della saggistica. Saranno affrontate le questioni della nostra società e sarà dato spazio non solo ai libri ma anche alle riviste che si vogliono riprendere il proprio ruolo.

Per tutti coloro che vorranno aver un filo diretto con ciò che avviene durante la Fiera, innumerevoli sono le offerte culturali e i percorsi segnalati, come sempre, dalla tradizionale postazione di Radio 3 Fahrenheit, che trasmetterà dal Caffè Letterario della Fiera grazie a tre ore di diretta quotidiana con libri, idee e musica dal vivo;
E attivissimo sarà il web grazie ai continui aggiornamenti dei Social Network, Facebook, Twitter, YouTube, Flickr che animeranno la diretta virtuale dal Palazzo dei Congressi.

Non resta che studiare il programma e vivere questa full immersion tra libri, stand, parole e scrittura.